Abitare contemporaneo: in Triennale 999 domande

Kilowatt Bologna, insieme a LaPrimaStanza e puntomov, con il contributo di Confcooperative Lombardia e Coop Italia, partecipa con DISPOSOMACHIA. Lo spettacolo dell’accumulo: una raccolta di oggetti che raccontano il passaggio tra accumulazione e vivere leggero nell’abitare contemporaneo.

Disposomachia è una raccolta di oggetti che racconta il passaggio tra questi due mondi.
Una raccolta di oggetti e delle loro storie.
L’installazione prenderà forma con il passare dei giorni e dei visitatori che vorranno esporre i propri oggetti.
Lasciare un oggetto e la sua storia sarà parte della creazione di una soffitta di ricordi ma anche un caleidoscopio attraverso cui guardare il futuro, un accumulo di oggetti e un racconto del cambiamento.

Vuoi esporre anche tu i tuoi oggetti alla Triennale di Milano?
Rispondi ad una delle 999 domande sull’abitare contemporaneo: Compila il form

I tuoi oggetti saranno parte di una grande mostra sull’abitare che è in prima istanza una grande casa, con i suoi vari ambienti, situazioni, attività e relazioni.

999 domande su abitare contemporaneo.
Il visitatore compie un vero e proprio viaggio nell’abitazione di un futuro che si è fatto presente, spostandosi da un ambiente all’altro e interagendo in prima persona con tutta una serie di nuovi modi di “abitare”.

La casa non è dunque intesa come un luogo, quanto piuttosto un’esperienza. Questa mostra vuole raccontare proprio queste nuove “esperienze” dell’abitare contemporaneo.

Una casa che si apre al mondo, una città che accoglie forme e modalità diverse dell’abitare e del vivere.

Per saperne di più:

Top