Ibridi abitativi: Zoku, l’hotel dove puoi anche dormire

Grazie ad una segnalazione di un amico su facebook ho scoperto Zoku Hotel, uno di quei posti che piacciono molto ai nomad workers.

Si tratta di un progetto ibrido di hotel-coworking che si avvicina molto alla mia idea di coliving, ed è stato realizzato ad Amsterdam, lungo la Weesperstraat, considerata il cuore dell’imprenditorialità creativa della città.

STAY LONGER, GO FURTHER

Nulla è lasciato al caso: dall’orto sul tetto per cibo a chilometro zero al design scandinavo delle stanze che sembrano dei piccoli appartamenti ma anche dei piccoli uffici.
Ma sono soprattutto il coworking space ed uno spazio eventi che è animato da un community manager e da uno staff dedicato gli elementi che ci dicono chiaramente in che direzione sta andando questo tipo di strutture, sempre più simili ad un acceleratore di startup con zone comuni che incoraggiano lo scambio di competenze (qui la gente non parla, pitcha, per cui il primo consiglio è evitare l’ascensore) e spazi pirvati per dormire e (eventualmente) mangiare.

Sempre, ovviamente, connessi ad una robusta rete wi-fi.

“Coffee in hand? Work station set up for the day? Boost your spirits and crack on with your to-do list while listening to our energizing, hand-picked morning playlist.”

zouk1
Questi posti bellissimi per me hanno solo un difetto: corrono il rischio di diventare delle “fighetterie” per hipsters (le playlists su spotify alzano il livello di guardia in tal senso https://open.spotify.com/user/livezoku ).

L’estetica scandinava mista al riuso di pallet trasforma questi luoghi in non luoghi, mi sembra si stia alimentando un immaginario patinato che è un po’ un ossimoro rispetto alla fatica che dovremmo fare tutti, in questo momento, per cambiare velocemente il mondo.

Facilitare la vita globale con creazioni di tribù social ed essere contemporaneamente un luogo di coworking è infatti la vocazione forte di Zoku (termine significativo che in giapponese vuol dire famiglia o clan): luogo perfetto per rilassarsi, vivere, lavorare e socializzare. (dal post di elledecor.it)

 

Top