L’economia sta diventando cool?

“Dobbiamo inventare una nuova cultura, di cui uno dei pilastri è la sobrietà.”
Serge Latouche (La scommessa della decrescita)

Secondo molti osservatori l’economia così come la conosciamo è  destinata a sparire.
Più realisticamente, il sistema attuale dovrà  negoziare un nuovo equilibrio con le spinte “dal basso” che ovunque stanno ispirando numerosissime soluzioni alternative o complementari, trasformando le modalità di accesso a beni o servizi.

Peers

A conferma di questa tendenza, da qualche settimana è arrivato anche Peers, un progetto americano che si propone di far diventare cool la cosiddetta sharing economy.
La rappresentazione di una comunità trendy, che si incontra in loft o appartamenti che sembrano usciti da una gallery di instagram, sembra essere uno sforzo per volersi distinguere dall’aria “fricchettona” che aleggia in certi ambienti, ai quali si dovrebbe almeno riconoscere  il coraggio di aver aperto una strada nata come alternativa.
A giudicare dalla “potenza di fuoco” messa in campo per questa iniziativa, e da mille segnali intercettati nella social-sfera, ne vedremo delle belle: l’economia P2P sta finalmente uscendo da una nicchia quasi sperimentale per avviarsi verso una adozione diffusa.

Anche in Italia sta accadendo qualcosa: proprio in questi giorni ad esempio si è tenuto l’incontro annuale dei Bilancisti di Giustizia, in occasione del ventesimo anniversario di questa interessante iniziativa. Per la prima volta è stato possibile seguire l’incontro in hangout.

In attesa di lanciare dohab.it (i miei “2 cents” per la sharing economy italiana) consiglio a tutti la visione di questo mini-film dedicato alla “economia sacra”, che va oltre il concetto di economia del dono.

Secondo Charles Eisenstein, più dai più ricevi:  una prospettiva per la quale vale la pena mettersi al lavoro seriamente.

(aggiornato)
Mentre pubblicavo questo post è arrivato anche l’invito di Ouishare Italia ad unirsi al team per partecipare a progetti, eventi, collaborazioni. Per saperne di più vai a questa pagina

Grazie

Top